Salvatore Pepe

Aggiunto da Grin - 11-10-22

Salvatore Pepe

Salvatore Pepe è un artista italiano nato nel 1962 a Praia a Mare (Cosenza). Ha completato gli studi in Scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Roma nel 1985, sotto la guida di Nato Frascà. Ha lavorato con importanti figure nel campo delle arti visive e dello spettacolo a Roma e nel 1987 si è recato a Parigi per approfondire gli studi sulle avanguardie storiche. Tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, Pepe ha vissuto tra Roma e Perugia, conducendo ricerche sui fenomeni fisici della percezione visiva, sul segno-scrittura e sull'oggettivazione dell'opera d'arte.

La sua prima mostra personale risale al 1988 a Palazzo dei Priori di Perugia, caratterizzata dall'uso di materiali extrapittorici come corde e chiodi, dalla sovrapposizione dei piani e dal nero. Pepe utilizza materiali comuni o industriali, estrapolati dal loro contesto abituale, per rappresentare geometrie e linee nelle quali sono visibili i segni del passato, quasi un'archeologia pittorica che si sviluppa in tematiche attuali. Nel corso degli anni, ha realizzato installazioni ambientali e in edifici storici con linguaggi multimediali e ha lavorato sulle tematiche del silenzio e dell'assenza.

Pepe ha tenuto importanti mostre personali e ha partecipato a prestigiose rassegne in Italia, Stati Uniti, Israele, Spagna, Malta e Turchia. Dal 2006 alcune delle sue opere costituiscono un nucleo permanente presso La Casa degli Artisti di Gallipoli (Lecce). È stato promotore e responsabile del Museo Civico di Praia a Mare dal 1994 al 2006. Attualmente, insegna Progettazione presso l'Istituto Statale d'Arte di Cetraro (Cosenza).

Nel 2007, Pepe ha partecipato alla 52ª Biennale Internazionale d'Arte di Venezia nel progetto "Camera312 pro-memoria per Pierre" curato da Ruggero Maggi e a "Terra di Maestri" a Villa Fidelia a Spello (Perugia). Nel 2008 ha presentato una mostra personale al Palazzo della Regione a Trento e ha partecipato a Ritorno@Itaca presso la Galleria Vertigo Arte a Cosenza e la Galleria Tadini di Milano. Nel 2009 è stato invitato a "Ricognizione pittura-Calabria 2009" alla Galleria d'Arte Provinciale Santa Chiara di Cosenza e nel 2010 ha preso parte alla rassegna "Viaggio nella parola di Alda Merini" all'Auditorium Fondazione Cariplo e alla Biblioteca Sormani di Milano, nonché al Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza.

Ultimi messaggi

arte italiana gastronomia contemporanea

L'arte italiana e la sua influenza sulla gastronomia contemporanea

Introduzione: L'arte e la cucina, due espressioni dell'anima italiana L'Italia è famosa in tutto il mondo per

Grin - 01-09-2023

arte italiana moda contemporanea

L'arte italiana e la sua influenza sulla moda contemporanea

Introduzione all'arte italiana e alla moda contemporanea L'arte italiana ha avuto un'influenza significativa

Grin - 06-08-2023

Influenza dell'arte italiana sulla moda

L'arte italiana e la sua influenza sulla moda contemporanea

Benvenuti in un viaggio attraverso il tempo, dove l'arte italiana incontra la moda contemporanea. In questo ar

Grin - 08-04-2023

arte italiana nell'educazione

L'arte italiana e il suo ruolo nell'educazione: un approccio innovativo

Introduzione Ciao! Sei mai stato affascinato dall'arte italiana? Hai mai pensato a quanto possa influenzare l'

Grin - 24-03-2023

turismo culturale in Italia

L'arte italiana e il suo impatto sul turismo culturale

Introduzione all'arte italiana L'Italia è famosa in tutto il mondo per la sua ricca eredità artistica. Dai cap

Grin - 24-03-2023

arte italiana e artisti contemporanei

L'influenza dell'arte italiana nella formazione di artisti contemporanei

L'arte italiana ha influenzato molti artisti contemporanei in tutto il mondo. L'Italia è stata il centro dell'

Grin - 30-12-2022